COMUNICAZIONE NETWORK EVENTI

la comunicazione di te secondo te
la professionalità che ti serve quando ti serve

sabato 12 dicembre 2009

taxi rosa


Ecco, a mio parere una bella iniziativa!

“Riprendiamoci la notte”: se negli anni settanta era uno degli slogan più urlati dal movimento femminista, oggi potrebbe essere davvero questo il motto del progetto “Taxi rosa”, promosso dal Rotary Club di Mestre in collaborazione con l’Assessorato alle Attività produttive e il Centro Donna del Comune di Venezia, l’Associazione Albergatori di Venezia e Radiotaxi Veneto Società Cooperativa. L’iniziativa è stata presentata il 25 novembre 2009, al Municipio di Mestre, con una conferenza stampa a cui hanno preso parte la responsabile del Centro Donna, Gabriela Camozzi, la presidente del Rotary, Sandra Perulli, il presidente di Radiotaxi Veneto, Alessandro Nordio, il direttore dell'Associazione Veneziana Albergatori, Claudio Scarpa. 

 L’obiettivo del progetto è di dare la possibilità alle donne di poter vivere pienamente la città anche nelle ore notturne, di potersi muovere sentendosi sicure anche quando non sono accompagnate da altre persone, utilizzando un taxi, tra le 21 e le 2 di notte, a costi contenuti, grazie ad un voucher, un biglietto gratuito, dell’importo di 7,10 euro, equivalente al prezzo minimo di una corsa notturna. I voucher potranno essere richiesti e ritirati, nel numero massimo di due, al Municipio di Mestre; nella sede del Centro Donna in villa Franchin a Carpenedo; in quella del Rotary, all’hotel Bologna davanti alla stazione ferroviaria; nella sede dell’Ava in Piazza Ferretto; nella sede del Radiotaxi veneto a Piazzale Roma.

Per avere un “taxi rosa” dovrà essere composto il numero 89.23.69, ci si dovrà trovare, come punto di partenza, a Mestre, Spinea o Mogliano, ed essere da sole o in compagnia di sole donne. Il progetto parte, in via sperimentale, per sei mesi, da gennaio a giugno del 2010, con un budget di 21.000 euro."

giovedì 10 dicembre 2009

9 dicembre 2009: la nascita di cosmobarbara






Mercoledì sera è iniziata l'avventura di cosmobarbara, il network rosa.

È stata una cosa fantastica!

Una trentina di donne hanno accettato il mio invito e si sono presentate a questo mio evento rosa, che ci ha viste ospiti di Silvia Fossetta nel suo bellissimo negozio l'Interno 31, in calle Legrenzi, a Mestre.

Per l'occasione ho scelto di vestire il negozio di un leggero tocco rosa, scegliendo delle eleganti orchidee, delle sobrie stelle di natale in vasi rossi, delle carinissime minikalanchoe (fioreria Lunanuova), e del nastro rosa per dare un leggero tocco di movimento e gioco all'ambiente.

Ho preparato un buffet colorato e delicato, con specialità dolci e salate, di tradizione italiana e svedese (come me) con cui deliziare le mie ospiti. Francesca Cardarelli, personal chef, ha proposto dei dolcetti favolosi, ed io ho proposto glögg (vin brulé svedese ) con mandorle e uvetta, lussekatter (panini dolci allo zafferano), pepparkakor (biscottini allo zenzero), leksandsknäcke (pane croccante) con formaggio Västgötakloster nero e salame di renna, e un buon maximilian I rosé.

Ed è così che ho voluto nascesse questa rete informale rosa. Cosmobarbara è un forum per noi donne del terzo millennio. Donne piene di idee, creatività e risorse, donne che si danno da fare, donne che si destreggiano per far quadrare l'equazione della vita privata con quella professionale, quella degli impegni con quella del tempo libero. Un forum per incontrarci, conoscerci, scambiare idee, stringere nuove amicizie.

Cosmobara è composta da un forum virtuale e uno reale.
Su quello virtuale, via mail e blog, per cominciare viaggeranno informazioni, suggerimenti per eventi culturali, per il tempo libero, annunci, proposte di lavoro, e quant'altro ritengo interessante per il nostro universo femminile.
Per il forum reale propongo, per iniziare, il salotto di barbara, una serie di incontri per il 2010, una volta al mese in location diverse e con ospiti speciali che inviterò per intrattenerci e insegnarci cose interessanti che riguardano il nostro mondo femminile.
A breve comunicherò il calendario e le modalità d'iscrizione per il salotto.

Tra un dolcetto e l'altro, una chiacchiera e l'altra, abbiamo avuto modo di passare una piacevole serata, facendo nuove conoscenze, dilettando il palato con gusti nuovi e scambiandoci biglietti da visita e promesse di rivederci presto.

Io, tra le altre, ho avuto modo di conoscere la mamma di Annika, ovvero Gloria Leandro, artista e gestalt counselor, Elisabetta Tiveron, consulente culinaria che mi ha fatto omaggio del suo libro "Pippi Calzelunghe piccola grande cuoca" e di rivedere l'amica e collega Cinzia Fassetta, Personal Shopper.

A chi c'era grazie per aver partecipato e per aver contribuito a rendere la serata un evento e alla prossima!
A chi non c'era benvenute alla prossima occasione!

Buon weekend! : )

Barbara


P.S. Le foto le hanno scattate Silvia Tagliapietra, cara amica, grande viaggiatrice e appassionata d'erboristeria e Tania Danieli, cara amica, vicina, giornalista e appassionata fotgrafa. : )